logo Regione Toscana

Azienda Usl Toscana nord ovest

Massa Carrara | Lucca | Versilia |Pisa |Livorno

Ospedale di Pontedera: 11 febbraio 14.30-18.30 – Giornata Mondiale per l’Epilessia  Open Day a Neurologia

 

Pontedera, 8 febbraio 2019 - A febbraio si celebra la Giornata Mondiale per l’epilessia, una delle malattie neurologiche più diffuse al mondo. Quasi 1 italiano su 100 ne è affetto, per un totale di circa 500.000 persone in Italia, di cui circa 35.000 in Toscana.

Lunedì 11 febbraio, dalle 14.30 alle 18.30, la neurologia dell’ospedale Lotti di Pontedera, diretta da Renato Galli, organizzerà un Open Day dove la responsabile dell’ambulatorio epilessia, Cristina Frittelli, sarà a disposizione della cittadinanza per consulti gratuiti e distribuzione di materiale informativo.

A Pontedera, sono seguiti attualmente circa 250 pazienti. Il centro, che presenta tutti i requisiti necessari per una corretta impostazione diagnostica e terapeutica (valutazione neurologica ambulatoriale di neurologia generale e ambulatorio epilessia dedicato, possibilità di elettroencefalo gramma (EEG) basale, EEG dinamico nelle 24 ore, EEG dopo deprivazione di sonno notturno, video EEG diurna, risonanza magnetica encefalo), usufruisce anche della collaborazione degli psichiatri e neuropsicologi e collabora con il Centro di Riferimento Regionale dell’Azienda Ospedaliera Pisana  per il trattamento di forme farmaco resistenti, candidabili ad uno studio prechirurgico o all’impianto di stimolatore vagale.

Ovviamente nei casi complessi, che richiedano una valutazione prechirurgica più ampia (video EEG nelle 24 ore, RMN ad alto campo, SPECT post critica, PET intercritica, registrazione stereo EEG) e poi un eventuale approccio chirurgico o l’impianto di stimolatore vagale il percorso si concluderà in AOUP o nelle altre aree vaste regionali (AOUS o AOUF).

Inoltre, la giornata è l’occasione per  fornire una corretta informazione e sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo alla malattia; la necessità di una maggiore consapevolezza e conoscenza da parte della popolazione è evidenziata dalle numerose testimonianze di persone affette da epillesia, che spesso sono vittime di discriminazioni sociali legate a pregiudizi e ignoranza.

La Lega Italiana Contro l’Epilessia (LICE), società scientifica che riunisce circa 1000 epilettologi, ha come obiettivo quello di “contribuire al miglioramento della diagnosi, terapia, assistenza, ricerca, nell’ambito dell’epilessia, nonché al superamento dello stigma sociale correlato a tale patologia, promuovendo e attuando ogni utile iniziativa per il conseguimento di tali finalità”. (dg)