logo Regione Toscana

Azienda Usl Toscana nord ovest

Massa Carrara | Lucca | Versilia |Pisa |Livorno

“Modelli, strumenti ed azioni per la presa in carico integrata delle cronicità”: è stato il tema del convegno toscano CARD che si è svolto oggi nella sede della Scuola S.Anna di Pisa

5 ottobre 2018 –  Si è svolto oggi (5 ottobre) nella sede della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa il quinto convegno toscano di CARD (Confederazione delle Associazioni Regionali di Distretto), organizzato con la Scuola Sant’Anna e patrocinato dall’Azienda USL Toscana nord ovest, da ARS, dalla Società Italiana d’Igiene (SItI), dall’Associazione Nazionale Sanita Piccole Isole (ANSPI) e da Società Italiana per la Promozione della Salute (SIPS).

Il convegno dal titolo “Dai PDTA alle cure centrate sulla persona: modelli, strumenti ed azioni per la presa in carico integrata delle cronicità” ha ripreso ed amplificato l’importanza dei distretti e dei sistemi sanitari e socio-sanitari nell’individuazione, nella presa in carico, nella gestione ed appropriatezza della cura e dell’assistenza per i pazienti fragili e affetti da patologie croniche, anche alla luce dei mutati scenari legati alle riforme dei vari sistemi sanitari regionali.

Da una parte pertanto l’importanza dei percorsi diagnostico terapeutico assistenziali (PDTA) come superamento di logiche di frammentazione dei percorsi, dall’altra l’evoluzione dei piani di assistenza individuali (PAI) come garanzia di appropriatezza, efficacia ed efficienza.

L’evento si è articolato su tre sessioni distinte: nelle prime due, dopo l’apertura del professor Charles Vincent, docente della Oxford University e tra i fondatori dei sistemi di gestione del rischio clinico e della sicurezza dei pazienti, si è trattato dei sistemi sanitari regionali, delle loro evoluzioni e riorganizzazioni, focalizzando l’attenzione su come il distretto sia l’ambito della governance del territorio e del piano nazionale cronicità. In queste sessioni si sono avute le relazioni di alto livello del dottor Trimarchi del centro studi CARD, del dottor Scarcella direttore generale della ATS di Brescia, della dottoressa Pagliacci direttrice della SDS Valli Etrusche, della dottoressa Di Bari direttrice di Distretto in Piemonte e della dottoressa Barsanti del Sant’Anna che ha posto l’attenzione sui sistemi di valutazione.

Nella terza sessione si è posta l’attenzione sui percorsi per la cronicità, in particolare sul paziente complesso, sulle buone pratiche, sui percorsi di continuità ospedale-territorio, sulla riconciliazione terapeutica, sulle reti infermieristiche territoriali e sulla telemedicina. Sono stati relatori i dottori Bellandi, Donigaglia e Sensi per la Asl Toscana nord ovest, Bussotti e Pavone per la Asl Toscana Centro e D’amato per la Asl Toscana Sud Est.

Il presidente di CARD Toscana Luigi Rossi, nell’esprimere piena soddisfazione per la riuscita scientifica e partecipativa dell’evento, a cui hanno partecipato anche i presidenti delle altre CARD regionali e il presidente di CARD Italia Gennaro Volpe, il quale ha annunciato la scelta della Toscana per il prossimo convegno nazionale di maggio 2019.

(sdg)

 

 

 

 

 

Attachments: