logo Regione Toscana

Azienda Usl Toscana nord ovest

Massa Carrara | Lucca | Versilia |Pisa |Livorno

Settimana mondiale donazione sangue, le iniziative dei Trasfusionali di Massa, Pontemoli e Fivizzano

Massa Carrara, 6 giugno 2018 – Nella settimana mondiale dedicata alla donazione del sangue, i Centri Trasfusionali di Massa, Pontremoli e Fivizzano aderiscono alle iniziative del dono, organizzando tre giornate di apertura dalle ore 8 fino alle 18.30, per la donazione del sangue e del plasma.

Questi sono gli appuntamenti previsti per i prossimi giorni: giovedì 7 giugno plasma day a Pontremoli, venerdì 8 giugno plasma day all'ospedale Apuane di Massa e giovedì 14 giugno plasma day a Fivizzano. Sono importanti iniziative che estendono anche al pomeriggio la disponibilità delle strutture e consentono quindi di effettuare la donazione anche ai cittadini impegnati al mattino.  

“Il donatore - evidenzia Anna Baldi, direttore del Servizio Trasfusionale di Massa e Carrara - è una figura di grande importanza in sanità. Senza disponibilità di sangue, plasma e piastrine donate, gli ospedali sarebbero infatti costretti a interrompere la propria attività: non sarebbero possibili le attività chirurgiche di routine e in urgenza, e di alta specialità come la cardiochirurgia od i trapianti; non si potrebbero garantire neppure le attività mediche e oncologiche o le attività di urgenza del pronto soccorso.

Per questo motivo la donazione di sangue rientra nei livelli essenziali di assistenza (LEA), essendo una prestazione che il Servizio Sanitario Nazionale è tenuto a fornire a tutti i cittadini; ma è bene ribadire che il sangue, il plasma e le piastrine, cioè gli emocomponenti, non si fabbricano ma si raccolgono da donatori volontari, anonimi e non remunerati.

Con riferimento ai dati del Servizio Trasfusionale di Massa Carrara nel 2017, le donazioni sono state in questa Provincia circa 15.500, delle quali 10.400 di sangue e 5.100 di plasma. Sono state assegnate ai pazienti 15.000 unità di sangue, ma le richieste sono in continuo aumento. Entrando più nello specifico, ogni giorno per far funzionare in sicurezza l'ospedale Apuane, è necessario disporre di una scorta minima di 65 unità di sangue zero positivo, 25 unità di sangue zero negativo,45 unità di sangue A positivo, 10 unità di sangue A e B negativo”.

“Purtroppo – continua la dottoressa Baldi - ad oggi si registra una forte carenza di sangue zero positivo e zero negativo e si invitano i cittadini in buona salute a donare presso i nostri Centri Trasfusionali, aperti dal lunedì al sabato compreso, anche la seconda e la quarta domenica del mese all'Ospedale Apuane di Massa.

La donazione di plasma, plasmaferesi, è necessaria e importante come quella del sangue. Tutti i gruppi sanguigni sono necessari alla donazione di plasma ma in particolare il gruppo AB è universale per il plasma, cioè può essere distribuito a tutti i pazienti indipendentemente dal gruppo sangue.

Dal plasma, avviato al frazionamento, si estraggono i fattori della coagulazione salvavita, cioè farmaci per la cura di tutti quei pazienti che soffrono di patologie legate ai deficit di fattori della coagulazione, come l'emofilia, le malattie emorragiche congenite, il trattamento delle immunodeficienze congenite o acquisite, e la cura di malattie neurologiche”.

I donatori possono prenotare la propria donazione, chiamando il Centro Trasfusionale e le associazioni di volontariato AVIS e FRATRES del territorio di riferimento.

Questi i riferimenti per il Servizio Trasfusionale:

Massa Ospedale Apuane 0585/498236, 498235 ( ore 11-13);

Pontremoli 0187/462225, 0187/462206;

Fivizzano 0585/ 940232, 92471 ( ore 11-13).

 

(sdg)