logo Regione Toscana

Azienda Usl Toscana nord ovest

Massa Carrara | Lucca | Versilia |Pisa |Livorno

Massa e Carrara: un convegno aperto alla cittadinanza sulle novità in ambito oncologico

Massa e Carrara, 15 maggio 2018 – “Prevenzione Oncologica oggi - aggiornamenti e novità”. E’ questo il titolo di un importante convegno, aperto alla cittadinanza, in programma sabato 19 maggio a partire dalle ore 8.45 nell’aula magna dell’ospedale Apuane a Massa.

In una conferenza stampa, che si è svolta nell’atrio dell’Oncologia al quarto piano del monoblocco “Achille Sicari” a Carrara, il direttore della struttura di Oncologia di Massa e Carrara Andrea Mambrini ha presentato l’evento, organizzato anche con il supporto delle associazioni “Volto della Speranza ONLUS” e “Bianco Airone pazienti ONLUS”.

“Ogni anno - si evidenzia anche nel razionale del convegno - vengono messi in commercio numerosi nuovi farmaci per la cura con­tro i tumori. Farmaci innovativi, sempre più personalizzati in base al profilo ge­netico del paziente, oppure con specifici target molecolari presenti sulle cellule tumorali, ma anche immunoterapici capaci di riattivare la risposta immunitaria del paziente stesso contro il cancro.

Nuove strategie integrate con una chirurgia e una radioterapia sempre più effi­caci che danno al paziente oncologico chance che erano impensabili solo pochi anni fa. La mortalità per i tumori non tende però a diminuire, con una incidenza che tende invece ad aumentare. Ecco che quindi la prevenzione e la diagnosi precoce giocano ancora un ruolo fondamentale”.

Il convegno in programma sabato 19 maggio consentirà quindi di fornire, innanzitutto, le dimensioni del problema portando dati di letteratura su casistica regionale e locale. Permetterà poi di sottolineare le azioni di prevenzione primaria che ognuno di noi può attuare per ridurre il rischio di ammalarsi. Esperti nel settore affronteranno infatti il tema dell’incidenza delle cattive abitudini (alcool, fumo), dello stile di vita, del sovrappeso.

Si parlerà poi di prevenzione secondaria, grazie alla quale è possibile diagnosti­care il tumore nelle fasi iniziali. Oltre agli screening noti (mammella, colon e cer­vice uterina) che l'Azienda sanitaria offre ai cittadini, verranno trattate altre sedi di malattia la cui utilità nello screening è dibattuta.

Il convegno darà ai professionisti l'opportunità di aggiornarsi e di avere dati scientifici su un argomento difficile, di grande impatto sociale e molto attuale. Ma sarà un momento importante anche per la cittadinanza, invitata a partecipare ai lavori.

 
Questi i relatori, tutti di altissimo livello:

Giacomo Allegrini - direttore Dipartimento Oncologico Azienda Usl Toscana nord ovest

Gianni Amunni - direttore Generale ISPRO (Istituto per lo Studio, la Prevenzione e la Rete Oncologica)

Andrea Cavazzana - responsabile Area Anatomia Patologica Azienda Usl Toscana nord ovest

Alessandro Cosimi - responsabile Screening Azienda USL Toscana nord ovest

Gianluca Festa - medico Dipartimento della Prevenzione Massa e Carrara Azienda USL Toscana nord ovest

Monica Guglielmi: Direttore Zona-Distretto delle Apuane Azienda USL Toscana nord ovest

Andrea Mambrini: - direttore UO Oncologia Massa e Carrara Azienda USL Toscana nord ovest

Carlo Manfredi - presidente Ordine dei Medici Massa e Carrara

Paola Mantellini - direttore SC Prevenzione Secondaria Screening, responsabile

Centro di Riferimento Regionale per la Prevenzione Oncologica (CRRPO), ISPRO

Giovanna Masala - medico SC Epidemiologia Clinica, ISPRO

Cristina Nicolai - responsabile Screening Massa e Carrara Azienda Usl Toscana nord ovest

Domenico Palli - direttore SC Epidemiologia Clinica, ISPRO

Maurizio Varese - responsabile Area Dipendenze Azienda USL Toscana nord ovest

Paola Vivani - direttore UO Epidemiologia Massa e Carrara Azienda USL Toscana nord ovest

Marco Zappa - direttore ff SC Epidemiologia Clinica, direttore Osservatorio Nazionale Screening.

 

La segreteria scientifica è curata da Andrea Mambrini, Monica Guglielmi e Cristina Nicolai; della segreteria organizzativa si occupano Massimo Orlandi e Lucia Ruffini.

 

Per il convegno è stato richiesto l'accreditamento alla Regione Toscana per medici ospedalieri e medici di medicina generale, biologi, TSRM, infermieri.

Il convegno, come detto, è gratuito e ad accesso libero per la popolazione.

 

(sdg)