logo Regione Toscana

Azienda Usl Toscana nord ovest

Massa Carrara | Lucca | Versilia |Pisa |Livorno

Chirurgia, intervento in diretta dal “San Luca” per una platea di 6mila medici di tutto il mondo

Lucca, 6 dicembre 2017 – Un intervento di asportazione dello stomaco e di tutti i linfonodi regionali per un tumore ad un paziente di 63 anni, giunto appositamente da Siena a farsi operare all’ospedale “San Luca” di Lucca, è stato effettuato “in diretta” nel corso del prestigioso Congresso Internazionale di Chirurgia dell’Apparato Digerente "Live" che si è tenuto nei giorni scorsi (23 e 24 novembre 2017) a Roma.

L'eccezionale esperienza di chirurgia mininvasiva maturata dal direttore della Chirurgia di Lucca Andrea Carobbi e la sua equipe ha infatti consentito di mostrare a una platea di 2.000 chirurghi presenti, più altri 4.000 collegati via internet da 15 Paesi, l'esecuzione di questo intervento, tra i più importanti della chirurgia addominale.

Come viene fatto già da tempo al “San Luca”, sono state utilizzate per la gestione di questo complesso caso le più avanzate tecniche di laparoscopia attraverso piccole incisioni per il passaggio delle sonde laparoscopiche. La particolare rapidità e “radicalità” oncologica dell’operazione hanno riscosso consensi tra i chirurghi che partecipavano in modo interattivo.

Il paziente, tra l’altro, ha avuto un decorso post operatorio senza dolore, sonde o drenaggi ed è stato dimesso dopo pochi giorni in buone condizioni di salute.

La struttura di Chirurgia Generale di Lucca effettua di routine, da molti anni, interventi di chirurgia addominale maggiore ed oncologica in laparoscopia, con una casistica davvero rilevante: in questo 2017 il team guidato dal dottor Carobbi ha effettuato, complessivamente, 308 interventi di asportazione di tumori maligni.

Al Congresso di Roma sono state presentate le migliori esperienze a livello nazionale ed internazionale, tra cui appunto quella della Chirurgia del "San Luca" di Lucca.

(sdg)