Pronto soccorso

Il Pronto Soccorso è dedicato alle emergenze e alle urgenze sanitarie, non è la struttura nella quale approfondire aspetti clinici non urgenti o cronici.

Gli interventi di pronto soccorso si riferiscono ad eventi o traumi acuti, che si sono verificati non oltre le 6 ore precedenti all'accesso al Pronto Soccorso e che non possono essere risolti dal medico di medicina generale, dal pediatra di libera scelta, dalla guardia medica o dagli ambulatori specialistici.

Come si accede al Pronto Soccorso?

  • direttamente;
  • con ambulanza, chiamando il 118;
  • inviati dal medico di medicina generale, dal pediatria di libera scelta, dalla Guardia Medica o da un medico specialista.

L'ordine di accesso è stabilito da una valutazione effettuata da un infermiere, adeguatamente formato, che attribuisce un codice colore per stabilire la priorità di accesso alle cure, tenendo conto della gravità ed urgenza (TRIAGE):

rosso molto critico, pericolo di vita, priorità massima, accesso immediato alle cure
giallo mediamente critico, presenza di rischio evolutivo
verde poco critico, assenza di rischi evolutivi, prestazioni differibili
azzurro non critico, acuto ma di scarsa rilevanza, prestazioni differibili
bianco non critico, di minima rilevanza e/o non acuto

A parità di codice è prevista una precedenza nell'accesso ai bambini, le donne in gravidanza, i diversamente abili ed altre situazioni particolari.

Al Pronto Soccorso entra prima chi ha il codice di priorità più alto e non chi arriva per primo

Il medico di pronto soccorso, prestate le prime cure, decide quali interventi adottare:

  • ricovero del paziente in ospedale (ciclo continuo o day-hospital);
  • trasferimento del paziente in altro ospedale;
  • invio del paziente a casa, con indicazioni per il medico curante o possibilità di accesso a servizi ambulatoriali ospedalieri.


Le prestazioni di Pronto Soccorso sono gratuite?
Il cittadino è tenuto a corrispondere un ticket quando accede al pronto soccorso per situazioni non urgenti, di bassa priorità, classificate in uscita con codice bianco o azzurro.
Non si paga ticket per situazioni di gravità ed urgenza classificate, in uscita, con codice di priorità verde, giallo o rosso.

Sono esentati dal ticket per l'accesso e per tutte le prestazioni erogate in Pronto Soccorso:

  • i ragazzi di età inferiore a 14 anni;
  • le donne in gravidanza;
  • tutti gli assistiti esenti dal pagamento del ticket ai sensi della normativa vigente.

Sono esentate dal ticket anche le situazioni classificate con codice bianco ed azzurro correlate a:

  • avvelenamenti acuti;
  • traumatismi che richiedono sutura o immobilizzazione;
  • necessità di un breve periodo di osservazione nell'area di Pronto Soccorso o comunque all'interno della struttura ospedaliera.


Codice Rosa: il percorso speciale di accoglienza dedicato a chi subisce violenza (inserire link)