richiedere o sostituire protesi e ausili

Il Servizio Sanitario garantisce ai cittadini affetti da minoranze fisiche, psichiche o sensoriali l’erogazione di protesi e ausili per compensare la perdita di abilità e sviluppare l’autonomia personale. Le protesi e gli ausili erogabili con oneri a carico del Servizio Sanitario Nazionale sono contenuti nel Nomenclatore Tariffario approvato dal Ministero della Sanità nel 1999: ognuno di essi è individuato da uno specifico codice e da una descrizione delle principali caratteristiche. I dispositivi protesici contemplati nel Nomenclatore sono gratuiti per gli aventi diritto.

Per ottenere un ausilio o una protesi, a carico totale o parziale del Servizio Sanitario, è necessario seguire una procedura definita dalla normativa nazionale e regionale che prevede i seguenti passaggi:

  • Il riconoscimentodella condizione di invalido o domanda di riconoscimento
  • La prescrizionedella protesi, dell'ortesi e/o dell'ausilio necessario da parte di un medico specialista (fisiatra, ortopedico, neurologo, ecc.) competente per patologia ed operante in una struttura pubblica (A.S.L. o Ospedale)
  • L'autorizzazioneda parte dell'Ufficio Protesi dell'Azienda
  • La forniturada parte di una ditta autorizzata o direttamente dall’A.S.L.5.
  • Il collaudoeffettuato dal medico specialista prescrittore per gli ausili complessi
  • La riparazione(intervento tecnico)
  • Il ritiro

 

Ex Asl1 Massa Carrara

Ex Asl2 Lucca

Ex Asl12 Viareggio

Ex Asl5 Pisa

Ex6 Livorno